Calze.com Il portale della calza e della moda

Il Portale della calza dal 1997

Lana

Origine: animale. E' ricavata dal manto lanuto - o vello - delle pecore, ruminanti del genere "ovis", allevate in varie aree del pianeta. Le razze sono molte e raggruppate in tre categorie: merinos, indigene, incrociate. La lana è raccolta anche dal coniglio d'Angora; da alcune razze di capre - capra d'Angora per il mohair e capra di Kel per il cashmere; da alcuni camelidi o auchenidi - cammello, alpaca, vigogna, guanaco; e da un bovide (yak).

Denominazione: lana - WO - Wool.

Etimologia: dal latino 'lana', di origine indoeuropea.

Morfologia della fibra: si tratta di una fibra tessile animale di origine "cutanea", prodotta dalla pelle degli ovini, di natura proteica, formata soprattutto da proteine cheratiniche. Ha una struttura estremamente complessa, costituita da due, o più spesso tre, diversi tipi di aggregati cellulari, in sezione trasversale distribuiti concentricamente, che la rendono scagliosa all'esterno e porosa all'interno. In questa zona le cellule cuticolari sono a forma di fuso, distinte in orto e par acorticali. La disposizione di queste due componenti da origine all'arricciatura della fibra. Durante la crescita, la fibra è lubrificata da una miscela cerosa, composta da lanolina e "suint".A seconda del tipo di follicolo da cui è prodotta la fibra lanosa, vengono distinti i peli lanosi dai peli setolosi. Se il vello registra una maggiore densità dei primi, la lana è più pregiata. A parità di manto lanoso, la qualità delle fibre lanose dipende dalla zona dei corpo dell'animale dalla quale vengono ricavate: le spalle danno le fibre lanose più pregiate; i fianchi quelle abbastanza pregiate e fini; le altre aree producono le fibre più setolose, più irregolari e più difettose. II colore varia a seconda delI'animale da cui sono ricavate e dalla parte del corpo dal quale sono raccolte: in generale le tonalità vanno dal bianco puro all'avorio molto intenso, ma esistono varietà brune, rossicce, nere e grigie.

Costruzione del filato: le principali fasi di lavorazione sono le seguenti: - selezione iniziale e preparazione del vello per la vendita - classificazione - sfilacciatura - purga - lavaggio della lana in soluzione alcalina - asciugatura - oliatura - tintura (se necessaria) - mischia (se necessaria) - cardatura - le fibre sono sgrovigliate per ottenere filati più soffici, più voluminosi, con fibre poco orientate, destinate alla fabbricazione di tessuti più gonfi, più caldi, a elevata termocoibenza - gillatura e pettinatura - rimozione delle fibre più corte e raddrizzamento di tutte le fibre.2014 World Cup Clint Dempsey Home white Jerseys 2014 World Cup USA Clint Dempsey Jerseys 2014 World Cup Landon Donovan Away Blue Jerseys Landon Donovan #10 2014 World Cup Soccer Jerseys 2014 World Cup Landon Donovan Home white Jerseys 2014 World Cup USA London Donovan Jerseys oakley outlet oakley outlet La pettinatura produce filati lisci, compatti, omogenei, regolari, destinati alla realizzazione di tessuti battuti, lisci, leggeri e freschi - stiro - formazione dello stoppino per la filatura - selezione del titolo del filato - orditura tessitura dei cardati o dei pettinati - ispezione sulla qualità del prodotto

Caratteristiche: è utilizzata nella calzetteria femminile invernale in mischia con basse percentuali di fibre elastomeriche. La nobilitazione garantisce proprietà come l'idrorepellenza, irrestringibilità, resistenza alle tarme e alle muffe.

Powered by Calze.com
annabelle hair aliexpress reviews rainbow hair extensions simply wigs cute hairstyles for black teenage girl ombre grey braiding hair real hair extensions hair extensions uk salon hair extension consultation pad hair extensions sale keratin bond hair extensions sydney how long do strand by strand hair extensions last hair extensions lace front drag wigs uk natural curly wigs hair wigs uk